21 October 2020

9 Minuti di lettura

inside ubisoftcorporate updates

Ubisoft Connect - La nuova generazione di servizi Ubisoft

Una nuova generazione di console significa anche nuovi modi di giocare e Ubisoft è pronta a offrire ai giocatori un'esperienza potenziata grazie a Ubisoft Connect. Oggi è stato annunciato il lancio di Ubisoft Connect, che rappresenta l'evoluzione e l'espansione dei servizi Uplay e Ubisoft Club: si tratta del nuovo hub Ubisoft che introduce funzioni cross-platform, come la totale compatibilità dei progressi di gioco per titoli attesissimi tra cui Assassin's Creed Valhalla, Immortals Fenyx Rising e Riders Republic, ma anche eventi social e sfide per PC, console e piattaforme di streaming, e molto altro ancora. Abbiamo incontrato Stephanie Perotti (VP of Online Services) e Charles Huteau (Creative Director di Ubisoft Connect) per parlare con loro delle nuove funzioni, delle ragioni di questo cambiamento e di quali servizi possono aspettarsi i giocatori dal nuovo hub cross-platform.

Per cominciare, cos'è Ubisoft Connect?

Charles Huteau: Si tratta della fusione tra Uplay, il nostro attuale client per PC, e il sistema di ricompense Ubisoft Club. Il nostro obiettivo è offrire un'esperienza di gioco più coerente tra le diverse piattaforme, perciò abbiamo creato un nuovo ambiente a cui i giocatori possono accedere da console, piattaforme e schermi differenti.

Stephanie Perotti: Stiamo mettendo a frutto l'esperienza accumulata attraverso Ubisoft Club e Uplay, quindi non si tratta solo di una fusione di questi due servizi, ma di una loro espansione. La grande novità è che si tratta di un'esperienza trasversale e unitaria per tutti i giocatori, per tutti i titoli e per tutte le piattaforme, compresi PC, mobile e web.

Quali sono i vantaggi offerti ai giocatori da questo nuovo sistema?

CH: La nuova interfaccia rappresenta un notevole vantaggio e il fatto che sia identica su tutte le piattaforme è un aspetto cruciale dell'intera esperienza. Permette ai giocatori di accedere rapidamente a tutte le risorse utili. Inoltre sono disponibili nuove funzioni, come il sistema di Avvisi personalizzati, che alcuni già conoscono grazie all'assistente virtuale SAM della nostra app per mobile. Questo sistema offre consigli, statistiche e video che possono aiutare i giocatori a superare una sfida o una missione complicata, ed è molto utile perché è calibrato sulle statistiche e sullo stile di gioco di ogni singolo giocatore. Lo abbiamo testato per mobile negli ultimi due anni e abbiamo ricevuto feedback molto positivi, perciò siamo felici di poterlo introdurre in Ubisoft Connect e metterlo a disposizione di tutti i giocatori. C'è anche un nuovo activity feed che permette di visualizzare gli obiettivi raggiunti di recente, non solo i propri ma anche quelli degli amici, e anche questa funzione è cross-platform, perciò non importa da quale piattaforma abbia effettuato l'accesso il giocatore. Questo permette di restare in contatto con i propri amici Ubisoft a prescindere dalla piattaforma e dal singolo gioco, soprattutto in questo periodo di transizione tra console diverse. La nostra idea è che l'interfaccia serva come base per supportare nuove funzioni in futuro: questo è soltanto l'inizio e offriremo nuovi servizi ai giocatori per migliorare ulteriormente la loro esperienza di gioco.

[UN] [News] Ubisoft Connect – The Next Generation of Ubisoft Services - UbiConnect Header

Cosa avete imparato dal lancio di Uplay e cosa avete integrato in Ubisoft Connect?

SP: Nel corso degli anni abbiamo testato e implementato varie funzioni, talvolta per una sola piattaforma. Il programma di fidelizzazione Ubisoft Club e le sue ricompense hanno sempre rappresentato il perno del sistema e sono dieci anni che ricompensiamo i giocatori con contenuti esclusivi. Le novità introdotte si basano su quello che abbiamo imparato dalle ricompense, oltre che dall'evoluzione dei nostri giochi. Quello che facciamo oggi è molto diverso da ciò che facevamo dieci anni fa. I giocatori si aspettano di più, si aspettano più esperienze e vogliono una gamma più ampia di attività e sfide. Abbiamo completamente rivoluzionato il sistema di fidelizzazione per venire incontro alle aspettative dei giocatori e alla tipologia di giochi che realizziamo oggi.

CH: Uno degli aspetti chiave dell'esperienza è la nuova interfaccia che apparirà all'interno dei giochi su tutte le piattaforme. Già da alcuni anni esiste un'interfaccia specifica per Uplay interna ai giochi e abbiamo imparato che per i giocatori è il modo migliore per interagire con i suoi contenuti: è interna al gioco, basta cliccarci sopra quando serve, non si è costretti a uscire e interrompere la partita e si può accedere in maniera veloce agli elementi che si vogliono visualizzare. La nuova interfaccia interna al gioco cambierà radicalmente il modo in cui i giocatori accederanno a informazioni e servizi, perché sarà molto simile all'esperienza di gioco vera e propria. Il sistema delle Ricompense è un ulteriore esempio di funzione che abbiamo inserito quasi da subito e che si è rivelata vincente: ricompensare i giocatori e arricchire la loro esperienza di gioco è un vantaggio per entrambe le parti. Sia i nostri giochi sia i giocatori si sono evoluti nel corso degli anni, e noi ci stiamo adattando. Abbiamo rivoluzionato il modo in cui i giocatori progrediscono tra i livelli Ubisoft: i giocatori possono sempre completare le sfide all'interno dei nostri giochi, ma abbiamo introdotto le Sfide a tempo limitato che ogni settimana permetteranno di ottenere Ricompense aggiuntive. Inoltre abbiamo modificato l'approccio alle Ricompense esclusive: mentre prima Ricompense e Sfide venivano stabilite al lancio, ora abbiamo scelto di distribuire nel corso del tempo più pacchetti di Ricompense che siano rilevanti per la community e coerenti con lo sviluppo del gioco.

Perché avete introdotto questi cambiamenti proprio adesso?

CH: Sono dieci anni che sviluppiamo i servizi online di Ubisoft e sentiamo che è arrivato il momento di offrire qualcosa di nuovo ai nostri giocatori, qualcosa di più adatto al modo in cui si gioca oggi. L'arrivo di una nuova generazione di console e hardware per giocare ha certamente influenzato la nostra decisione, perché ci ha permesso di introdurre il cambiamento in un momento di transizione dell'esperienza di gioco, in modo che i giocatori possano interagire con gli stessi contenuti su piattaforme multiple. Inoltre vogliamo aiutare i giocatori a fruire della nuova generazione di console e piattaforme streaming e cloud grazie a un servizio progettato per accompagnare questa esperienza. Al lancio di Uplay, più di dieci anni fa, siamo stati tra i primi a offrire questa tipologia di servizio e si trattava di un campo tutto da esplorare tanto per noi quanto per i giocatori. Non tutto è andato liscio, ma da allora abbiamo imparato molto, anche grazie al feedback della community. Solo così siamo riusciti a progettare un sistema migliore e più integrato come Ubisoft Connect. Abbiamo commesso vari errori, ma abbiamo ascoltato le opinioni dei giocatori e oggi Uplay è radicalmente diverso da com'era all'inizio. Ora possiamo trasferire quello che abbiamo imparato in un nuovo ambiente creato da zero, che metteremo a disposizione dei giocatori anche grazie a una community forte e coesa con cui collaboriamo da anni.

SP: Sappiamo che al lancio, dieci anni fa, Uplay non è stata accolta positivamente da tutti e sicuramente abbiamo commesso degli errori. Non siamo partiti con il piede giusto con la community PC, ma ci siamo impegnati e siamo orgogliosi degli obiettivi che il team di Uplay ha raggiunto negli ultimi anni per migliorare il rapporto con la community e riceverne l'approvazione, che è cresciuta esponenzialmente rispetto agli inizi. Non abbiamo più ricevuto le critiche dei primi tempi proprio perché abbiamo investito tempo e risorse nel migliorare Uplay e, più in generale, le versioni dei nostri giochi per PC. Ora abbiamo un legame molto più profondo con la nostra community PC, a cui dedichiamo contenuti ed eventi esclusivi. Vogliamo continuare a essere al servizio di quei giocatori anche ora che l'esperienza sarà unificata. Vogliamo che chi gioca su PC possa ricevere tutto il supporto che vuole e vogliamo continuare a potenziare l'esperienza per PC. Inoltre siamo in un momento di transizione verso la nuova generazione di console, ma grazie a Ubisoft Connect i giocatori potranno mantenere i progressi ottenuti in Assassin's Creed Valhalla, Immortals Fenyx Rising e Riders Republic su qualsiasi piattaforma, e in futuro intendiamo supportare il gioco e la progressione cross-platform per tanti altri titoli. È importante che i giocatori possano spostarsi da una piattaforma all'altra, senza perdere l'opportunità di interagire sempre e ovunque con i loro amici.

Cosa significa tutto questo per il futuro dei servizi Ubisoft?

SP: Abbiamo parlato dell'esperienza, ma tutto si basa in realtà su una nuova tecnologia. Il primo elemento radicalmente innovativo è che Ubisoft Connect si basa sul cloud, il che comporta che possiamo aggiornare alcune funzioni del gioco su qualsiasi piattaforma in maniera indipendente rispetto al gioco stesso. Questa flessibilità ci permette di aggiornare in maniera rapida, aggiungendo funzioni senza bisogno di coinvolgere il team di sviluppo del gioco e senza necessità di un aggiornamento complessivo. Questo ci permette anche di valutare in maniera molto più efficace quali nuovi sistemi possono rivelarsi interessanti per i giocatori. Il secondo elemento interessante è che non si tratta di un'esperienza unificata ma di un'esperienza integralmente cross-platform, ed è ciò che i giocatori si aspettano oggi: la fruibilità del gioco e i progressi cross-platform sempre accessibili. Inoltre avremo tante opportunità per migliorare il modo in cui la community riesce a interagire tra piattaforme diverse: in futuro ci concentreremo in maniera particolare sulle funzioni social e per la community.

CH: Si tratta di un'evoluzione dei servizi, dell'azienda e anche dei nostri giochi. Stiamo creando un ecosistema unificato che ci permetterà di supportare, oltre ai giocatori, anche i team per offrire la migliore esperienza di gioco possibile. Vogliamo che tutti abbiano la medesima esperienza anche su piattaforme diverse, e le stesse possibilità di accesso ai nostri servizi. Ci siamo impegnati molto per capire meglio cosa vogliono i giocatori e quali sono le loro priorità mentre giocano. Si tratta di combinare due mondi, i giocatori e i team di sviluppo, in un'unica interfaccia. È davvero emozionante e continueremo a imparare e a sviluppare basandoci sugli stessi principi.

Per maggiori informazioni su Ubisoft Connect e sul mondo Ubisoft, tieni d'occhio Ubisoft News.

Visit Other Ubisoft Channels